Anna Coccoli

Anna Coccoli (Brescia 1929 – San Paolo del Brasile 2014)

Figlia del raffinato decoratore Eliodoro, è nota per il suo “fare grande”, il taglio epico e l’impaginazione spettacolare e  vitalistica.   Dalle sue opere emerge il tema della liberazione della donna, prototipo del dono e della continuità della vita. La donna per Anna Coccoli coincide con la Terra genitrice, alla ricerca di una solidarietà sacra nell’umanità riportata alla vita elementare, col senso aspro della lotta, tra grandi, sgargianti accensioni e luci cupe e affaticate.  L’artista si propone di suscitare dalle sue grandi tele le figure femminili come divinità naturali, mediatrici tra due mondi, conscio e inconscio, custodi del senso dei miti originari, minacciate entro uno spazio di allucinazione, di tradimento e confutazione delle ragioni primarie della vita e della natura