Margaret Ann Bulkley alias dottor James Barry 

La dissenteria dilagava a Londra durante la calura estiva del 1865. Il dottor James Barry sapeva di star morendo di quella malattia orribile e umiliante. Nella sua casa di Margaret Street osservò evolversi il morbo che conosceva benissimo e, all’età di 71 anni, ucciderlo mentre il suo corpo scaricava il  nauseabondo efflusso acquoso, prosciugandolo di forza e di vita. 

La carriera del dottor James Barry era stata particolarmente illustre. Quel minuscolo chirurgo dell’esercito, ufficiale e gentiluomo, dal viso liscio e dai modi burberi, era stato l’ispettore generale degli ospedali. La sua voce insolitamente acuta aveva rimproverato superiori e sottoposti; si dice che in un’occasione abbia discusso perfino con la grande Florence Nightingale. 

Ritratto di James Barry ad opera di un artista sconosciuto

La sua morte fu certificata dal medico personale, il maggiore D. R. McKinnon, il quale registrò il decesso senza esaminare il cadavere. 

La vera identità del dottor James Barry fu rivelata da una giovane irlandese, Sophia Bishop, chiamata a preparare il corpo per la sepoltura. 
Nonostante l’odore nauseabondo, Sophia svolse il lavoro per cui la pagavano: doveva lavare e vestire il corpo del dottore. In vita il vecchio era stato un uomo magro dalle spalle strette, di statura bassa. Con l’età era diventato ricurvo. Nella morte le sue guance smunte e i capelli tinti di rosso appiccicati sulla fronte lo facevano sembrare scarno, i suoi lineamenti ancora più aguzzi. 

Quando la donna rimosse le lenzuola e tolse la camicia a quel corpo emaciato rimase di stucco. 
Il cadavere era sicuramente quello del vecchio signore che conosceva. Lo avrebbe riconosciuto ovunque. Eppure questo corpo non era di un maschio ma, senza alcun dubbio, di una donna: dai genitali femminili, dai seni cascanti e dal viso glabro. E non era tutto. Quelle striature sull’addome erano tipiche di una donna che aveva partorito da adolescente. 

Tutti sapevano che il dottor Barry era stato un militare dalla carriera lunga e illustre. Come aveva fatto una donna a fare la chirurga nell’esercito senza essere mai scoperta? Sophia rimase attonita. Lì per lì non disse nulla, ma un paio di settimane dopo che il dottor Barry giaceva nella tomba parlò alle autorità di quanto aveva visto. 
La storia fece il giro dell’Impero Britannico arrivando alle orecchie di persone che avevano conosciuto il dottor James Barry fin dagli anni della giovinezza. Quasi tutte ammisero che fosse stato un tipo strano, anche se nessuno sapeva spiegare come una donna avesse potuto mettere a segno un inganno così audace. 

“Il dottor Barry” era nata a Cork, in Irlanda, intorno al 1789, in un’epoca in cui le donne ricevevano poca istruzione, per non parlare della pratica della professione medica. Il suo nome era Margaret Ann Bulkley, secondogenita di Jeremiah e Mary-Ann Bulkley, una famiglia di commercianti abbastanza agiata. Durante l’adolescenza sembra che Margaret fosse stata violentata da un parente e che abbia dato alla luce una bambina, Juliana, cresciuta da sua madre Mary-Ann come figlia propria. 
Quando la famiglia conobbe un grave dissesto economico, la giovane Margaret si trasferì a Londra, dove la madre aveva un fratello, James Barry, membro della Royal Academy e pittore. Le due donne frequentavano gli amici di Barry, tra i quali il generale Francisco de Miranda, patriota venezuelano in esilio, e David Stewart Erskine, conte di Buchan. I due uomini rimasero colpiti dalle capacità intellettive della ragazza e ritennero che, con la dovuta istruzione, protesse andare lontano. Forse sono stati loro a tessere la trama che le avrebbe permesso di intraprendere la professione medica. Lo zio James Barry morì nel 1806, lasciando a Mary Ann e Margaret abbastanza soldi per metter su casa a Londra. 
Tre anni più tardi, Margaret Bulkley scomparve dalla faccia della terra. Nascosto sotto un paltò (indossato sempre e con qualsiasi clima), James Barry lasciò la capitale per Edimburgo, dove si iscrisse alla facoltà di medicina nel 1809. Tolse alcuni anni della sua vera età per giustificare l’ aspetto giovanile e fanciullesco. Girava voce che, poiché Barry era basso di statura, aveva una voce acuta, una corporatura minuta, la pelle liscia, fosse in realtà un bambino, troppo giovane per studiare medicina. Barry non tradì il segreto. Quando le/gli fu negato il permesso di sostenere gli esami, intervenne lord Erskine: il futuro medico si laureò in medicina all’età di 22 anni. In seguito si arruolò nell’esercito come assistente chirurgo e ancora una volta si mise in discussione la sua giovane età. Alla fine, però, fu arruolato. 

Margaret Bulkley ha trascorso 56 anni fingendosi un uomo

Barry iniziò la carriera militare il 6 luglio 1813, come assistente ospedaliero dell’esercito britannico, e fu presto promosso assistente chirurgo del personale prima di andare a prestare servizio a Città del Capo, in Sudafrica, dove rimase per dieci anni diventando amico del governatore, lord Charles Somerset. Alcuni credono che con ogni probabilità Somerset conoscesse il segreto di Barry. I due furono amici intimi e Barry si trasferì in un appartamento privato presso la residenza di Somerset. Cominciarono a circolare voci sulla natura della loro relazione e il poster di un anonimo li accusò di omosessualità (reato penale all’epoca). Furono istituite commissioni per indagare sulla questione, ma i due furono scagionati. 

Forse per sembrare più mascolino e sfacciato o forse perché la sua natura era così, Barry apparve focoso, irascibile e incline alla rabbia. I pazienti, i superiori, il personale medico, furono i bersagli dei suoi scatti d’ira. Lanciava bottiglie di medicinali contro le persone e una volta prese parte a un duello, in cui nessuno rimase gravemente ferito. 
Le capacità mediche di Barry erano senza precedenti. Abile chirurgo, è stato il primo a eseguire con successo un taglio cesareo salvando sia la madre sia il bambino. Si è dedicato con grande determinazione alle riforme sociali e condannava la cattiva gestione degli arresti militari, delle prigioni e dei manicomi. Durante il suo soggiorno decennale in Sudafrica, fece migliorare il sistema idrico di Cape Town. Come medico, trattava ricchi e poveri, coloni e schiavi senza alcuna distinzione. 

Trasferito alle Mauritius nel 1828, si scontrò con un chirurgo dell’esercito che lo fece arrestare e processare presso la Corte marziale per «condotta inqualificabile da parte di un ufficiale gentiluomo». Anche questa volta fu assolto. Barry andava ovunque fosse necessario prestare servizio e salì ai vertici della carriera militare-sanitaria. 

James Barry con un domestico ed il suo cane Psyche, 1862, Giamaica

Nel 1857 divenne ispettore generale responsabile degli ospedali militari. Forte di questo incarico iniziò una lotta senza quartiere contro le carenze igieniche e pretese un vitto migliore e cure mediche adeguate per carcerati e lebbrosi. 

Il segreto della sua vera identità fu reso pubblico dopo uno scambio di lettere tra l’Ufficio del registro generale e il medico di Barry, il maggiore D. R. McKinnon. In queste lettere, il maggiore, che aveva sottoscritto il certificato di morte, scrisse: «non sono affari miei» se il dottor James Barry era maschio o femmina, una dichiarazione con cui lo stesso Barry sarebbe stato probabilmente d’accordo. 

Margaret Ann Bulkley, alias il dottor James Barry, è sepolta nel cimitero di Kensal Green, nel nord-ovest di Londra. Una cosa certa è che fosse molto più avanti dei suoi tempi, come donna, medica e umanitaria. 

Fonti 
Du Preez, M, Dronfield, J.,  Dr James Barry, A woman ahead of her time, Oneworld Publications 10 Bloomsbury Street London WC1B 3SR 
Rose, June, THE PERFECT GENTLEMAN. The remarkable life of Dr. James Barry, the woman who served as an officer in the British Army from 1813 to 1859, Lume Books, 2018 
http://www.enciclopediadelledonne.it/biografie/margaret-ann-bulkley/ 
https://www.history.com/news/the-extraordinary-secret-life-of-dr-james-barry

Qui le traduzioni in francese e inglese.

***

Articolo di Kay McKarthy

Nata a Dublino e italiana d’adozione, insegnante, traduttrice e musicista, è da oltre quarant’anni portavoce della tradizione musicale irlandese in Europa. Con uno stile proprio, unico e inconfondibile, trae la sua ispirazione da radicati elementi costitutivi della terra d’origine. Il suo repertorio è composto da brani di musica tradizionale ai quali si aggiungono pezzi originali firmati dalla stessa vocalist.

 

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...