Partire al verde

Arriva l’estate… il caldo, le zanzare, il sole cocente. Si cominciano ad agognare le ferie. Quella settimana in cui si stacca da tutto e (con un po’ di fortuna) da tutti, quella settimana di riposo per ricaricare le pile.

Persone diverse hanno un’idea di vacanza ideale diversa: per alcune è una settimana di totale apatia sdraiate su un lettino in riva al mare; per altre la vacanza perfetta è la crociera All-Inclusive per mangiare 24h/24 senza preoccuparsi di nulla; altre ancora amano il turismo culturale, e visitano città e musei. Ad ognuna il suo!

In questo articolo voglio esplorare un tipo di turismo di cui si parla sempre di più, in un’ottica di rispetto delle persone e salvaguardia dell’ambiente: l’Ecoturismo. Ci sono molte definizioni associate a questa parola, più o meno dissimili, fornite da vari enti. E in effetti l’Ecoturismo di fisso non ha neanche il nome, dato che nel corso degli anni è stato chiamato anche Turismo Sostenibile o Responsabile. D’altronde questa mobilità nella forma e nella sostanza è comprensibile dato che, come tutto ciò che riguarda l’ambiente e l’economia, è un concetto in continua evoluzione. Dal 2002 comunque, dopo la Dichiarazione di Quebec, è stata coniata una definizione condivisa da 132 Paesi (quelli che hanno partecipato al summit), e possiamo dire che l’Ecoturismo vuole soddisfare turisti e turiste, facendo loro vivere un’esperienza di solito naturalistica che abbia un impatto minimo sull’ambiente, ma che al contempo nutra l’economia locale. Tra gli obiettivi anche l’incontro e la conoscenza della cultura e della storia del posto.

L’ecoturismo si basa pertanto sul rispetto dei valori degli stessi turisti, senza la cui domanda non avrebbe motivo d’esistere, ma è anche un comportamento razionale per le stesse popolazioni locali, le quali con una gestione sostenibile del proprio patrimonio naturale e culturale, si assicurano un’attività economica nel lungo periodo (Fonte: Ecoage).

A questo punto fare l’identikit di chi sceglie questo particolare tipo di turismo sembra semplice: sono persone desiderose di conoscere popolazioni e cultura diverse dalla propria in modo più autentico; gente che vuole allontanarsi dal caos e dalla frenesia della vita odierna per riscoprire il proprio legame con la natura; uomini e donne che desiderano staccare e riposarsi, ma con un occhio di riguardo all’ambiente.

La prima volta che ho sentito parlare di ecoturismo e di rispetto delle culture locali, ho immaginato un viaggio nella foresta amazzonica, alla scoperta delle tribù che vivono nel polmone della terra. Un viaggio fatto interamente a piedi o con imbarcazioni senza motori, mangiando il cibo che ti procacciavi. Insomma, una roba piuttosto estrema. In realtà, per fare un turismo un po’ più attento non c’è bisogno di armarsi di arco e frecce, bastano poche accortezze: usare mezzi di trasporto come pullman, treni, o biciclette per esempio. Comprare alimenti a Km0. Prestare attenzione al tipo di struttura nella quale si alloggerà. Ci sono infatti vari hotel, B&B e agriturismi con il marchio Ecolabel o legati a Legambiente Turismo, quindi strutture che si preoccupano della raccolta differenziata e di utilizzare fonti di energia rinnovabili. Inoltre, si può pensare di sostenere l’artigianato locale ed evitare di portarsi a casa souvenirs naturali presi da spiagge o boschi.

Nulla di impossibile!

Qualunque siano le vostre possibilità e il vostro ideale di vacanza, l’Ecoturismo è a portata di tutte e tutti. Buone eco-vacanze!

Articolo di Greta Dominici

foto GRETA  400x400.jpgSono nata a Roma, laureata in Lingue e Letterature Europee e Americane a Tor Vergata. Sto frequentando un master a Venezia in Studi di Genere e Gestione del Cambiamento Sociale. Adoro viaggiare e sono appassionata di letteratura, cinema, serie tv e cosmesi naturale.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...