Il curry e il risotto alla mela e curry

Il curry 

Probabilmente tutti conosciamo il curry, la semplice e pratica miscela di spezie indiane polverizzate, dal caratteristico profumo. 

Ebbene, niente di più sbagliato! 

Il “curry”, come sopra descritto, non è affatto indiano, ma inglese. Nasce nel secolo scorso a Birmingham, città che accoglie la più alta concentrazione di immigrati indiani e bengalesi, e dove è stata ideata la polvere di spezie, facile da trasportare, capace di riprodurre il profumo delle foglie fresche di “kari”.  

Se volete preparare il vero curry indiano, con ingredienti freschi, ecco la ricetta che più si avvicina alla tradizione orientale.  

Le quantità esatte non sono volutamente indicate, perché la miscela dei sapori viene armonizzata secondo il gusto individuale, come succede nelle famiglie indiane. 

Foglie fresche di kari

Scaldate alcuni cucchiai di olio di semi di arachide in una padella antiaderente. 

  • Unite semi di coriandolo, di cumino e di senape e fateli scaldare bene, finché cominciano a scoppiettare. 
  • Aggiungete una piccola cipolla tritata e, quando questa comincia a diventare trasparente, unite un trito di aglio e zenzero fresco. 
  • Amalgamate bene, quindi profumate con le spezie che preferite, polverizzate, nella quantità desiderata: curcuma, cardamomo, pepe, peperoncino, cannella. Fate molta attenzione che il fondo non bruci e, nel caso, aggiungete un pochino di acqua. 
  • Quando il curry è pronto, e tutto è ben miscelato, potete unire la carne o la verdura, portare a cottura e legare il tutto con yogurt o latte di cocco. 

Risotto alla mela e curry 

Per questo risotto potete scegliere se preparare il curry fresco o, più semplicemente e rapidamente, usare una miscela pronta in polvere. Il risultato sarà ottimo in ogni caso. 

La ricetta che vi propongo prevede anche la mela, che ingentilisce e aiuta ad amalgamare i sapori: un piatto semplice e veloce da preparare, ma tutt’altro che banale. 

Gli ingredienti per quattro persone: 

  • 320 grammi di buon riso per risotti;  
  • 2 mele renette o Granny Smith; 
  • 1 cucchiaino colmo di curry; 
  • 1 cucchiaino colmo di curcuma; 
  • 1 cipolla. 

Per il brodo:  

  • ½ bicchiere di vino bianco frizzante; 
  • 2 noci di burro; 
  • Parmigiano reggiano grattugiato. 

Tempo di preparazione: 20 minuti 

Tempo di cottura: 20-25 minuti 

Preparate il brodo (anche vegetale o di dado), circa mezzo litro, e scioglietevi sia il curry che la curcuma. 

Tritate la cipolla e fatela soffriggere a fuoco dolce in una noce di burro, facendo attenzione che non bruci. 

Unite il riso, fatelo tostare per qualche minuto, quindi bagnate con il vino. Quando questo è consumato, unite qualche mestolo di brodo, quindi portate a cottura come un normale risotto, unendo man mano brodo e prestando attenzione che non asciughi troppo e che il fondo non si attacchi. 

Mentre il riso cuoce, pelate una mela e mezza e tritatela. Tagliate a fettine la mezza mela rimasta e fatela dorare rapidamente in una padella antiaderente. 

Qualche minuto prima che il riso finisca di cuocere, aggiungete la mela tritata, spegnete il fuoco e mantecate il risotto con burro e parmigiano grattugiato. 

Servite subito, decorando con le fettine di mela tostate. 

Questo era uno dei piatti preferiti dal pittore Giorgio Morandi, come mi è stato raccontato durante una visita alla sua casa natale, a Grizzana Morandi. 

***

Articolo di Paola Bortolani

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è v0txabta.jpg

Ex dirigente commerciale, poi libera professionista contabile e amministrativa, ha svolto attività di volontariato culturale. Ha lavorato  in una agenzia di comunicazione, occupandosi di aziende del settore food & beverage. Appassionata di cucina sostenibile, ha scritto articoli e svolto ricerche per testi diversi. Nel 2013 ha aperto il blog Primononsprecare.com, e ha pubblicato l’e-book Il gusto di non sprecare (Indies g&a).

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...