Parmigiana di melanzane destrutturata

Buongiorno! Per chi ancora non mi conosce, ricordo che i miei consigli gastronomici hanno tutti l’obiettivo di risparmiare, recuperare, riciclare il cibo. Ormai sappiamo tutti che le risorse del nostro (unico!) Pianeta sono limitate e che non possiamo più permetterci errori di distrazione. Quindi io cercherò sempre di farvi risparmiare cibo, e anche tempo, facendo però sempre una bella figura. Come con questo antipasto, che si compone di pochi ingredienti, magari avanzati da altre preparazioni, ma che non manca di originalità.

Gli ingredienti per 4 persone:

½ melanzana rotonda
7 – 8 pomodorini maturi
5 cucchiai di di Parmigiano reggiano grattugiato
½ cartone da 125 ml. di panna fresca
Qualche rametto di maggiorana
Foglie di basilico per decorare
1 spicchio d’aglio
Olio evo
Sale
Poco zucchero, meglio se di canna

Tempo di preparazione: 20 minuti

Tempo di cottura: 20 minuti per le melanzane, altrettanti per i pomodorini

Porzioni: 4

Difficoltà: bassa
Costo: medio
Conservazione: 2 giorni in frigorifero – non si può congelare
Il Gusto di non Sprecare: si possono utilizzare i pomodorini meno freschi
Antipasto
Ricetta vegetariana

Ho detto che è un piatto destrutturato, giusto? Infatti si preparano i vari ingredienti e si assemblano solo per la presentazione

Lavate accuratamente la melanzana, eliminate il picciolo, e riducetela a dadini dal lato di circa 2 cm.

Versate due cucchiai di olio evo in un tegame, fate scaldare, aggiungete i dadini di melanzana, rimescolate e salate. Coprite e fate cuocere a fuoco dolce, mescolando ogni tanto. Le melanzane devono rimanere al dente.
Lavate i pomodorini, tagliateli a metà
In una padella che li contenga in uno strato solo, versate un paio di cucchiai di olio e lo spicchio d’aglio. Fate appena scaldare, quindi aggiungete i pomodorini, con delicatezza.
Fateli cuocere dolcemente, facendo attenzione che non si disfino e non diventino salsa (bastano pochi minuti).
Alla fine spolverate con lo zucchero, attendete che sia sciolto e un po’ caramellato, profumate con le foglioline di maggiorana e togliete dal fuoco.
In un pentolino scaldate la panna senza farla bollire, aggiungete il Parmigiano grattugiato e fate fondere bene.
Prendete quattro ciotoline individuali, versate in ognuna un poco di panna tiepida, un cucchiaio di dadini di melanzane, qualche pomodorino confit, decorate con una foglia di basilico, e servite subito. 

Potete preparare gli ingredienti in anticipo, scaldarli e assemblarli all’ultimo momento.

Melanzane e pomodori in esubero si possono recuperare per preparare una caponata o una pasta alla Norma.

 

 

Articolo di Paola Bortolani

v0txabTaEx dirigente commerciale, poi libera professionista contabile e amministrativa, ha svolto attività di volontariato culturale. Ha lavorato  in una agenzia di comunicazione, occupandosi di aziende del settore food & beverage. Appassionata di cucina sostenibile, ha scritto articoli e svolto ricerche per testi diversi. Nel 2013 ha aperto il blog Primononsprecare.com, e ha pubblicato l’e-book Il gusto di non sprecare (Indies g&a).

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...