La Seconda guerra mondiale. Il ruolo delle conferenze internazionali

Capitolo12.2_indice02_VitamineOgni ostilità è seguita da una tregua militare e da accordi diplomatici. La particolarità della II Guerra mondiale rispetto a tutte le altre è che le conferenze internazionali per organizzare il mondo del futuro si tengono prima e non dopo la conclusione del conflitto. È come se le battaglie servissero a ratificare con i fatti decisioni che in realtà sono già state prese. Ad esempio, non ci sono elementi sufficienti per affermare con certezza che l’attacco giapponese a Pearl Harbor fosse “concordato”, ma è chiaro che Roosevelt avesse l’intenzione di entrare in guerra ben prima di quell’episodio, che si può dire sia stato solamente il pretesto occasionale. Con le conferenze di Mosca e di Yalta non è ancora finita la guerra ma il mondo è già pronto per la futura «Guerra Fredda»: USA e URSS formalmente sono ancora alleati ma è già scritto che il mondo e l’Europa saranno divisi in sfere d’influenza e che capitalismo e socialismo costituiranno due mondi separati.
Tra aprile e giugno del 1945, conclusa la guerra europea, si tiene la Conferenza di San Francisco. Qui tutte e quattro le potenze uscite vittoriose dalla II Guerra mondiale ricreano un organismo sovranazionale che tuteli il nuovo ordine mondiale, cosa che non era riuscita a fare la Società delle Nazioni voluta da Wilson, resa impotente proprio dall’isolazionismo degli Stati Uniti: nasce così l’Organizzazione delle Nazioni Unite (ONU).
L’altro episodio di fondamentale importanza per il futuro è costituito dagli accordi di Bretton Woods in campo economico, datati 1944. Il valore del denaro era sempre stato determinato in base alla effettiva quantità di oro presente nelle casse di uno Stato, e ogni moneta o banconota corrispondeva a una determinata quantità reale di oro. A partire dagli accordi di Bretton Woods, invece, il valore del denaro non dipende più dalla quantità di oro a cui effettivamente corrisponde ma dall’equivalente in dollari. La prima importante conseguenza è il dominio americano sul mercato mondiale. Da questo momento in poi il denaro ha un valore virtuale che sale e scende a prescindere dai fattori materiali.

In copertina. Bretton Wood: il Mount Washington hotel, luogo dell’incontro

Schema.date_Vitamine_12.2.01

 

Articolo di Andrea Zennaro

4sep3jNIAndrea Zennaro, laureato in Filosofia politica e appassionato di Storia, è attualmente fotografo e artista di strada. Scrive per passione e pubblica con frequenza su testate giornalistiche online legate al mondo femminista e anticapitalista.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...