Tortino di patate e cavolo

Questa ricetta serve per utilizzare le patate anche quando non sono più nuove, e cioè intorno ai mesi di marzo/aprile, riuscendo comunque ad ottenere, nella trasformazione, un piatto dal gusto eccellente.

Le patate che prediligo sono rosse a pasta bianca e provengono da un’azienda agrituristica di Vezzano a Chiusi della Verna, che produce poche cose ma di qualità. Anche il cavolo, il parmigiano e le uova provengono da aziende locali situate nei comuni di Montespertoli e Castelfiorentino, che ne garantiscono la freschezza e il gusto. La scelta degli ingredienti è fondamentale per la riuscita della ricetta!

Ingredienti:
1 kg di patate
mezzo cavolo viola
parmigiano
pangrattato
sale
1 uovo

Per prima cosa occorre lavare le patate e lessarle in abbondante acqua. 

Nel frattempo, tagliare a listarelle il cavolo, lavarlo e farlo stufare in una padella con poco olio. Il cavolo si stufa facendolo cuocere circa 30 minuti, di cui 15 minuti a fuoco vivo e i successivi 15 a fuoco più basso, aggiungendo sale q.b. Il tempo di cottura varia secondo il tipo di tegame che viene usato e da come propaga il calore; per questo motivo è necessario controllare i cambiamenti dell’ingrediente, mescolando frequentemente.

È la fase che io chiamo delle coccole, quelle con cui accompagno la cottura…

Quando il cavolo risulta tenero alla forchetta, toglierlo dal fuoco.

Nel momento in cui le patate sono cotte, vanno sbucciate e poi schiacciate con uno schiacciapatate o con un mixer a lama. Personalmente preferisco il mixer come sistema rapido con un buon risultato.

Quando l’impasto risulta liscio e senza grumi, si trasferisce in una ciotola; si aggiungono l’uovo, il parmigiano ed il sale. Una volta amalgamati questi ingredienti, si prende una pirofila e si cosparge la base di pangrattato (prediligere quello artigianale di pane secco che dà una croccantezza particolarmente gustosa) e vi si versa, stendendolo, metà dell’impasto di patate; sopra mettere il cavolo stufato e grattare del parmigiano.

Ricoprire tutto con il restante impasto di patate, senza preoccuparsi troppo dell’estetica del piatto, poiché risulta piacevole sia che riusciate a coprirlo tutto in maniera uniforme sia che si intraveda il cavolo viola.

Per finire spargere in superficie del parmigiano grattugiato e del pangrattato. 

Infornare per circa 20 minuti a 200° attivando, se lo ritenete opportuno, il grill.

***

Articolo di Michela Piccini

Appassionata di cucina, ricerca e promuove l’utilizzo di prodotti locali di qualità per una sana alimentazione. È cake-design. Membro della pro-loco del comune di San Casciano Val di Pesa, ha istituito il premio per il miglior olio d’oliva delle aziende agricole sul territorio. Propone trekking eno-gastronomici.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...