A La Havana con Dulce

“Entri pure, scusi se non le vengo ad aprire il cancello di persona ma faccio fatica a camminare… L’età fa brutti scherzi!”

“Si figuri signora Loynaz… Che bella villa, complimenti! Vive da sola?”
“Sì, non ho avuto figli e mio marito mi ha lasciato qualche anno fa…”

“E non ha paura di vivere da sola in una casa così grande?”
“No io non ho paura di nulla! Sono figlia di un soldato! Mio padre si chiamava Enrique Loynaz del Castillo ed era un generale. Andava molto fiero di aver partecipato alla Guerra d’Indipendenza di Cuba, vinta nel 1898.”

“Sua madre invece che tipo era?”
“Si chiamava Mercedes e anch’io, in realtà, mi chiamo come lei… Non so il nome Dulce da cosa sia nato, ma ormai mi conoscono tutti così!”
Sorride.
“Mia mamma era una ragazza molto inesperta quando ha avuto noi bambini, ma era una grande sognatrice e aveva un profondo senso artistico, che ci ha voluto infondere sin da quando eravamo piccoli.”

“Mamma mia, quanti cani! Che belli! Sono tutti suoi?”
“Tutti miei! Ho sempre amato tantissimo gli animali, soprattutto i cani e i gatti. Anche gli uccelli mi sono sempre piaciuti molto, ma non sopporto l’idea di tenerli in gabbia, preferisco ammirarli volare liberi nel cielo. Sa, a casa mia c’è sempre stato un profondo rispetto per la libertà, me l’hanno insegnato i miei genitori.”

“Lei ha scritto tanti versi, ma c’è una poesia che la commuove ancora più delle altre?”
“Ne ho scritta una per il fiume Almendares, a cui sono legati molti bei ricordi di quando ero bambina. Da piccoli conducevamo un’esistenza abbastanza ritirata, per volere dei nostri genitori, ma mio nonno mi portava spesso sulla riva del fiume.
Mi ricordo che quell’acqua mi spaventava moltissimo, avevo paura di caderci dentro, ma allo stesso tempo mi seducevano i suoi movimenti.”

“Le è molto caro il tema dell’acqua, non è vero?”
“Ho dedicato un’intera raccolta solo a questo. Si chiama Juegos de Agua e parla dell’acqua in tutte le sue forme, in tutti i suoi stati.”

“Si ritiene una persona particolarmente legata al suo passato?”
“Io penso che ogni poeta sia inevitabilmente legato al proprio passato, ai sentimenti del passato. Per la poesia è un tempo, un elemento imprescindibile.”

“Signora Loynaz, lei è stata insignita di moltissimi premi importanti, ma qual è stata la soddisfazione più grande della sua carriera letteraria?”
“Quando avevo 90 anni ho vinto il Premio Miguel de Cervantes ed è stato un onore immenso.”

“Se lo aspettava?”
“Assolutamente no! Si figuri se a novant’anni mi potessi aspettare di riceve il premio letterario più ambito della letteratura in lingua spagnola! Tra l’altro io sono stata in silenzio per quasi quarant’anni, ormai sono completamente ritirata nella mia vita privata… Insomma, è pieno di autori e autrici più giovani e più calati nel mondo di oggi.”

“Come mai non scrive più ed è stata in silenzio così a lungo?”
“Sono anni che l’ispirazione non viene più a trovarmi. Non è una cosa per vecchi.”

“Secondo lei si possono scrivere poesie senza essere ispirati?”
“Quanto a potere si può… Sui risultati ho dei seri dubbi. L’ispirazione esiste, è innegabile, non si può decidere quando viene a trovarci. Sta al poeta saperla cogliere al momento giusto e non lasciarsela sfuggire!”

-.-.-.

DULCE MARIA LOYNAZ: Nata a La Havana nel 1902 è considerata una delle principali figure della poesia cubana e mondiale. Tra le sue opere ricordiamo “Juegos de agua”, “Poemas sin nombre” e il romanzo “Jardin”.
Morì nella sua città natale nel 1997.

 

Articolo di Emma de Pasquale

82266907_464813557755100_6601637314051440640_nEmma de Pasquale è nata a Roma nel 1997 ed è laureata in Lettere Moderne all’Università La Sapienza di Roma. Attualmente frequenta la magistrale in Italianistica all’Università Roma Tre. Ha interesse per il giornalismo e l’editoria, soprattutto se volti a mettere in evidenza le criticità dei nostri tempi in un’ottica di genere.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...