Indimenticabile Anna Marchesini!

Andandosene, il 30 luglio di quattro anni fa, ci ha lasciato in eredità una galleria di figure femminili esilaranti: la sessuologa Merope Generosa, la signorina Carlo (“Siccome che sono cecata…”), la signora Flora, la madre badessa, la ministra della Pubblica Istruzione, Giulietta (quella di Shakespeare, con trecce chilometriche!), la cameriera secca…
Quanti personaggi! E quanto ci hanno fatto ridere! Anna Marchesini è stata la prima a smentire con i fatti il pregiudizio che la comicità non fosse nelle corde delle donne, e ha aperto la strada a un nutrito gruppo di attrici che sulle sue tracce sono comparse in Tv e a teatro a strapparci risate di cuore: comiche come Cinzia Leone, Angela Finocchiaro, Francesca Reggiani, Paola Cortellesi, Teresa Mannino, Geppi Gucciari, Anna Maria Barbera, ma anche imitatrici di talento come Sabina Guzzanti, la stessa Cortellesi e tante altre.
Marchesini non era un’imitatrice, la sua ironia prendeva di mira dei tipi umani, non persone reali. Infatti fu un’eccezione per lei fare la parte di Gina Lollobrigida nella gag in cui la famosa diva intervistava il calciatore brasiliano Falcao; pare che la Lollo si fosse divertita moltissimo a vedere il proprio personaggio interpretato da Marchesini, tanto che nacque una bella amicizia tra lei e il gruppo (il Trio) di cui allora la comica faceva parte. Anna Marchesini fu anche la prima, tra le attrici e gli attori comici del nostro Paese, che osasse fare dell’ironia sul calcio, mito per eccellenza e totem intoccabile dell’italiano medio, quello che la domenica andava a passeggio con la famiglia ma con l’orecchio attaccato alla radiolina a transistor, per sentire le radiocronache delle partite.
Irriverenza intelligente la sua, mai volgare e supportata da una robusta professionalità: dopo la laurea in psicologia, aveva frequentato l’Accademia nazionale di arte drammatica negli anni Settanta, conseguendo il diploma nel ’79, per poi fare teatro “serio” con il Piccolo di Milano. Aveva intrapreso anche una carriera come doppiatrice, prestando la voce a Judy Garland in Il mago di Oz nel 1980 e a molti personaggi dei cartoni animati. Poi ci fu l’incontro, decisivo per la sua carriera, con Massimo Lopez e Tullio Solenghi e la nascita, nel 1982, del Trio comico (Lopez Solenghi Marchesini: i tre nomi si ricordavano insieme) che esordì su Radio 2 prima di approdare alla Tv, ospite in trasmissioni molto seguite come Domenica in e Fantastico 7. Ma fu I Promessi Sposi – parodia del romanzo di Manzoni, mostro sacro dei programmi scolastici del tempo – lo spettacolo con cui il Trio ottenne ascolti da record, raggiungendo il massimo della popolarità.
Nel 1986 capitò che la comicità graffiante dei tre provocasse nientemeno che una crisi diplomatica piuttosto seria tra il nostro Paese e l’Iran. Lopez Solenghi e Marchesini avevano ideato uno sketch, che fu ospitato nello show Fantastico di Pippo Baudo, in cui il bersaglio della loro satira non era in realtà il Paese mediorientale ma l’Irangate, lo scandalo internazionale  provocato dalla scoperta di un traffico di armi dagli Usa verso l’Iran di  Khomeini. Nella gag Solenghi (Khomeini) e Marchesini (che faceva la madre dell’ayatollah, Sora Khomeines) si lamentavano con il presidente degli Stati Uniti Reagan (Lopez) della cattiva qualità delle armi che avevano ricevuto. L’effetto era esilarante ma Teheran, allora in guerra da anni con l’Iraq di Saddam Hussein, non apprezzò e reagì con violenza. La compagnia di bandiera Iran-Air sospese tutte le tratte con l’Italia, fu chiuso l’Istituto italiano di cultura nella capitale iraniana e venne richiamato l’ambasciatore dell’Iran a Roma. Furono necessari due mesi di trattative diplomatiche per rientrare dall’incidente e la Rai dovette promettere di non mandare più in onda lo sketch. Al Trio però l’incidente fruttò una discreta popolarità a livello internazionale, tanto che fu invitato a lavorare a New York e a Buenos Aires. La registrazione della gag incriminata dovrebbe esserci ancora, da qualche parte, negli archivi Rai e sarebbe interessante rivederla. Anche i telegiornali del tempo non sfuggirono all’ironia dissacrante dei tre.
Per dodici anni Anna Marchesini lavorò con Tullio Solenghi e Massimo Lopez, poi il sodalizio si interruppe, forse per un desiderio di Lopez di mettersi alla prova da solo, e per qualche tempo l’attrice fece coppia ancora con Solenghi, ma dal 1995 proseguì la sua carriera da sola, dando forse il meglio di sé. Nel 2007 iniziò una nuova esperienza come insegnante di recitazione nella stessa Accademia nazionale di arte drammatica in cui si era formata. L’ultima apparizione dell’attrice in pubblico fu nel 2013, quando, già molto provata dalla grave malattia che l’aveva colpita, l’artrite reumatoide, fu invitata da Fabio Fazio a Che tempo che fa: quasi irriconoscibile fisicamente, rivelò però di non aver perso lo spirito che le era proprio. Gli amici Solenghi e Lopez le furono vicini, nella malattia, e infine accompagnarono il feretro nell’estremo saluto: il funerale in forma privata, come lei aveva voluto, nel duomo di Orvieto, la città dove era nata 62 anni prima.
Ma per le persone che l’hanno apprezzata – e sono tante – Anna Marchesini, come tutti gli artisti e le artiste vere, vive ancora nella sua opera e, nei video di repertorio, gli splendidi personaggi che ci ha regalato continuano a suscitare il riso.

Anna Marchesini_2

 

 

Articolo di Loretta Junck

qvFhs-fCGià docente di lettere nei licei, fa parte del “Comitato dei lettori” del Premio letterario Italo Calvino ed è referente di Toponomastica femminile per il Piemonte. Nel 2014 ha organizzato il III Convegno di Toponomastica femminile. curandone gli atti. Ha collaborato alla stesura di Le Mille. I primati delle donne e scritto per diverse testate (L’Indice dei libri del mese, Noi Donne, Dol’s ecc.).

4 commenti

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...