Tortini di fave e cicoria

Quante di voi conoscono il sapore squisito di fave e cicoria?
Si tratta di un piatto della tradizione meridionale, più specificatamente della Puglia, un piatto povero, semplice, essenziale, e anche molto facile da preparare, che regala un incontro di sapori indimenticabile.
La nostra esperienza ci ha senz’altro portato ad assaggiare e gustare ricette preziose e articolate, preparate da chef di fama, ma anche nel quotidiano possiamo deliziarci con un piatto nato dalla semplicità (per non dire, forse, povertà) e dalla capacità di recuperare e non sprecare le risorse, anche quando sono poche e semplici.

Io ho voluto proporre questa ricetta in forma di tortini monoporzione che, senza nulla togliere al sapore del piatto, lo rendono un pochino più attraente e simpatico.

Ingredienti per 4 – 5 tortini:

  • 200 grammi di fave secche
  • ½ mazzo di cicoria (va bene anche quella surgelata)
  • 1 spicchio d’aglio
  • 1 scalogno
  • Olio extra vergine di oliva di qualità
  • Sale, pepe
  • Noci per decorare

Tempo di preparazione: 20 minuti

Tempo di ammollo: 2 – 3 ore

Tempo di cottura: ½ ora per le fave + 20 minuti in forno

Mettete a bagno le fave secche in acqua fredda per qualche ora (almeno due, ma anche di più se vi fa comodo).

Sciacquatele bene, trasferitele in un pentolino, copritele a filo d’acqua, unite uno spicchio d’aglio e fatele cuocere a fuoco dolce finché risulteranno morbidissime.

Fate evaporare l’acqua in eccesso, spegnete il fuoco e schiacciate bene le fave, in quanto dovrete ottenere quasi una crema, per quanto un po’ granulosa. Lasciate raffreddare.

Nel frattempo che le fave cuociono, selezionate e lavate la cicoria, spezzettatela.

Pulite lo scalogno, tagliatelo a fettine sottili, oppure tritatelo, mettetelo in una piccola casseruola con un cucchiaio d’olio e fatelo soffriggere leggermente.

Aggiungete la cicoria, fatela insaporire, salatela, coprite e fate cuocere per qualche minuto, finché la cicoria avrà rilasciato tutta la sua acqua. Togliete il coperchio così che l’acqua possa evaporare, e fate attenzione che non si asciughi troppo: il fondo deve rimanere asciutto, ma non deve attaccarsi o bruciare. Spegnete e lasciate intiepidire.

Mescolate le fave schiacciate con la cicoria.

Foderate un tegame con un foglio di cartaforno.

Aiutandovi con un coppapasta o una formina da biscotti rotonda, dividete il composto in quattro tortini rotondi.

Metteteli in forno già caldo a 180° per circa venti minuti, poi teneteli in caldo.

Serviteli guarniti con qualche gheriglio di noce, e soprattutto irrorati con un generoso cucchiaio di buon olio extra vergine di oliva.

***

Articolo di Paola Bortolani

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è v0txabta.jpg

Ex dirigente commerciale, poi libera professionista contabile e amministrativa, ha svolto attività di volontariato culturale. Ha lavorato  in una agenzia di comunicazione, occupandosi di aziende del settore food & beverage. Appassionata di cucina sostenibile, ha scritto articoli e svolto ricerche per testi diversi. Nel 2013 ha aperto il blog Primononsprecare.com, e ha pubblicato l’e-book Il gusto di non sprecare (Indies g&a).

3 commenti

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...