La cucina vegana. Finocchi in tegame con olive e capperi

I finocchi con olive e capperi sono un piatto leggero, saporitissimo, facile da preparare, e naturalmente vegano.

Chi sceglie di seguire un’alimentazione vegana, scelta apprezzabile per la sua forte valenza etica, deve sapere che le proteine vegetali che si trovano nei legumi non sono esattamente sovrapponibili a quelle animali, alle quali si rinuncia, col rischio di danni per la salute.

Che fare allora? Molto semplice: rivolgersi a un o una nutrizionista che suggerisca le giuste quantità di proteine vegetali da consumare regolarmente, e gli eventuali controlli da fare, nel tempo, per essere certi che tutto vada bene. Niente di difficile, solo una piccola attenzione verso sé stessi, per la propria sicurezza futura.

Prepariamo ora i finocchi in tegame con olive e capperi.

Gli ingredienti per quattro persone, come secondo piatto:

  • 4 – 5 finocchi
  • 1 cucchiaio colmo di capperi
  • 1 ventina di olive verdi denocciolate
  • Olio extra vergine di oliva
  • 1 tegame in terracotta con coperchio

Tempo di preparazione: 10 minuti.

Tempo di cottura: 30 minuti circa.

Liberate i finocchi dalle foglie esterne più dure, lavateli bene, tagliateli a quarti e poi a fettine non troppo sottili (da ogni quarto dovete ricavare tre o quattro fettine).

Versate un paio di cucchiai d’olio sul fondo del tegame, distribuite alcune fettine di finocchio, in un solo strato, cercando di coprirlo uniformemente.

Distribuite sulle fettine di finocchio un po’ di capperi (se sotto sale, sciacquateli prima), qualche oliva e un giro d’olio.

Fate un altro strato di fettine di finocchio, olive, capperi e olio, e continuate così fino a esaurimento degli ingredienti.

Coprite con il coperchio, mettete su fuoco dolce e lasciate cuocere lentamente, smuovendo ogni tanto il contenuto del tegame così da non rimescolarlo. 

I finocchi in tegame cono olive e capperi sono pronti quando i finocchi stessi si presentano perfettamente teneri, anche un pochino sfatti. Assaggiateli per regolate eventualmente di sale: potrebbe non servire, visto che olive e capperi sono abbastanza sapidi.

Proprietà del finocchio.

Il finocchio è una verdura ricchissima di qualità: dà senso di sazietà, ha proprietà antinfiammatorie, è ricco di antiossidanti e favorisce la salute del cuore tenendo basso il livello del colesterolo.

Consiglio antispreco.

Non buttate lo scarto dei finocchi! Lavateli bene e conservateli in freezer per preparare, successivamente, una vellutata.

***

Articolo di Paola Bortolani

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è v0txabta.jpg

Ex dirigente commerciale, poi libera professionista contabile e amministrativa, ha svolto attività di volontariato culturale. Ha lavorato  in una agenzia di comunicazione, occupandosi di aziende del settore food & beverage. Appassionata di cucina sostenibile, ha scritto articoli e svolto ricerche per testi diversi. Nel 2013 ha aperto il blog Primononsprecare.com, e ha pubblicato l’e-book Il gusto di non sprecare (Indies g&a).

2 commenti

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...